“Dio esiste, l’ho incontrato … in prigione”

“Dio esiste, l’ho incontrato … in prigione”. In questo modo piccola sorella Marie Françoise conclude  il racconto della sua missione in prigione.

Oggi, sabato mattina, c’è il gruppo biblico al Carcere di St. Quentin Fallavier, a 11 km dalla fraternità di Bonnefamille in Francia. Io sono volontaria, col ruolo di cappellano cattolico, ci vado ogni quindici giorni e incontro un gruppetto che può variare da quattro a dieci persone. Sempre ogni quindici giorni, incontro anche due o tre persone che si preparano alla prima Comunione. Una volta al mese animo una celebrazione della Parola e con me collabora un piccolo gruppo di volontari laici della zona, che fanno parte dell’equipe dei cappellani. Con loro preparo la celebrazione della domenica, a cui partecipano regolarmente tra i 20 e i 35 detenuti.

Da un po’ di tempo soffia un “vento di grazia” e ho voglia di parlarvene, perché non è sempre così!!! Leggi tutto ““Dio esiste, l’ho incontrato … in prigione””

“ERO STRANIERO E VOI M’AVETE ACCOLTO”

Piccola sorella Christine lavora nel “Servizio Nazionale della Pastorale dei Migranti”. Ecco ciò che scrive in un articolo pubblicato nella lettera interna della Conferenza Episcopale Francese, nel settembre 2018.

Un nuovo anno scolastico e pastorale si apre davanti a noi, come una pagina bianca da scrivere. Poco a poco, la vita quotidiana riprende il suo ritmo.
I progetti si avviano, spesso tra speranze e timori.
Questo “nuovo anno” che cosa porterà alle persone venute da lontano?

Leggi tutto ““ERO STRANIERO E VOI M’AVETE ACCOLTO””

Pastorale migranti

Piccola sorella Christine racconta le sue impressioni  e la sua esperienza nel campo di rifugiati a Calais, la cosiddetta  “giungla”, dove vivevano circa 10.000 migranti. Nel frattempo la situazione del campo è cambiata, ma la realtà di tanti uomini e donne, alla ricerca di una terra che li accolga, rimane la stessa.

Leggi tutto “Pastorale migranti”

25 anni “viaggiando” coi i nomadi

Per più di 25 anni, le piccole sorelle Chantal, Jacqueline e Marie Thérèse hanno vissuto nomadi con i nomadi, fermandosi con il camper e la roulotte nei campi nomadi … Oggi, anche se si sono in parte sedentarizzate e vivono nella fraternità di Bonnefamille, vicino a Lione, restano tuttavia fedeli al mondo dei nomadi e testimoniano le difficoltà e le gioie di questa vita.

Leggi tutto “25 anni “viaggiando” coi i nomadi”

A Roma per incontrare il papa

Piccola sorella Anna racconta di un viaggio a Roma … inatteso e ricco di incontri, scoperte, meraviglia ….

All’inizio di maggio una amica, volontaria al carcere come me, mi parla del papa che vuole incontrare i figli dei detenuti. Per saperne di più mi manda poi una mail con il comunicato del ministero della giustizia, dove non si spiega gran che, però si dice che i bambini di persone detenute in carcere sono invitati in Vaticano il 30 maggio, accompagnati da un parente. Penso subito alle donne che incontro ogni settimana alla prigione. I loro figli però sono tutti lontani, alcuni sono in affido presso altre famiglie e altri sono persino adottati. No, questa proposta non le riguarda, anzi non ne parlerò nemmeno con loro, non voglio aprire delle ferite molto dolorose !….

Leggi tutto “A Roma per incontrare il papa”