Per l’annuncio del Vangelo

Nella missione che ci è affidata dalla Chiesa, vorremmo raggiungere ogni persona, ogni gruppo umano, per fare con ciascuno un cammino verso una vita più dignitosa e guidata dal Vangelo.

“Per annunciare il Vangelo sono pronto ad andare fino ai confini del mondo” (Charles de Foucauld).

Questo desiderio di frère Charles entusiasma anche noi oggi. Siamo chiamate a portare al nostro mondo il dono gratuito che il Vangelo annuncia, in tutta la sua radicalità e semplicità. Gesù ci invita con tutta la Chiesa ad accogliere l’ appello della Pentecoste che ci spinge interiormente a proclamare la Buona Notizia ai poveri affinché germogli e cresca il suo Regno. (Capitolo 2007)

 

 “L’evangelizzazione è un cammino, lungo il quale bisogna aiutare la persona a riflettere e a trasformare la propria vita alla luce del Vangelo” Costituzioni 32.4

 

” Siamo chiamate a vivere l’appello missionario nel nostro mondo, attraversato da grandi cambiamenti e numerose sfide. Siamo immerse in questa realtà con tutti i suoi valori e anti-valori. Le sfide del mondo sono anche le nostre, quelle della nostra congregazione e di ciascuna delle nostre fraternità. […]
Dio ama questo mondo. E noi vogliamo avere su di lui lo stesso sguardo che ha Dio . Uno sguardo realistico, profetico, illuminato dalla sua Parola, uno sguardo misericordioso attento alle sofferenze e alle attese della storia, capace di discernere i segni dei tempi, la presenza dello Spirito che opera nei cuori, uno sguardo capace di riconoscere i ” semi del Verbo “. (Capitolo 2007)

La “strada” è ciò che viviamo con i nostri amici “zingari” da oltre vent’anni, abitando la nostra roulotte e spostandoci col furgone,[…].
La “strada” è accompagnamento nella fede, preparazione ai sacramenti, pellegrinaggi piccoli e grandi, Scuola della Fede, formazione di quelli che tra loro s’impegneranno a servizio dei loro fratelli. E’ la Settimana Santa che ogni anno viviamo del dipartimento del Cher, con dei Manuches molto poveri, che ormai non si spostano più. Via Crucis, lungo un viottolo scosceso, con delle croci che loro stessi hanno fabbricato e addobbato di fiori, in silenzio e dignità. (Fraternità nomade – Francia)

 

 

“Essere tutto a tutti
con unico desiderio nel cuore, quello di donare a tutti Gesù”
Charles de Foucauld

“L’evangelizzazione non consiste unicamente nel far conoscere il Signore con le parole, ma consiste piuttosto nel far vivere il messaggio del Vangelo nella fede. Si tratta dunque di educare lentamente la coscienza, le disposizioni d’animo e le virtù cristiane nella vita quotidiana di ogni uomo e nella vita sociale”. (P.René Voillaume – 1 dicembre 1963)

«Nei quartieri marginali latino americani, viviamo circondate da persone che non hanno ancora potuto “vivere la loro VITA”, … la lista delle cause sarebbe troppo lunga. Il nostro luogo d’evangelizzazione, è al di sopra delle nostre forze. Abbiamo accettato di essere una goccia in mezzo al mare… Cercare di essere una presenza evangelica ed evangelizzatrice. Ascoltare “il grido” dei poveri, aiutare ad esprimere la sofferenza, risvegliare le attese che ognuno porta in sé. Insieme cercare pian piano una via d’uscita, permettere di vivere un gesto possibile, una decisione che faccia della persona l’attore della propria guarigione, della propria liberazione. Noi siamo solo dei semplici “testimoni” che mostrano fiducia, stimolano e a volte danno una mano per iniziare il cammino… A volte è esigente aiutare senza sostituirsi alla persona, incoraggiare, a volte è esigente; rispettando sempre la libertà, mostrando il volto amante del Signore. Il Vangelo di Gesù è una proposta, non un’imposizione: “se vuoi…” »
(Los Teques – Venezuela)

 

“Le piccole sorelle faranno tutto il possibile perchè ogni uomo possa incontrare il Cristo e vivere della sua Vita”
(Costituzioni 32.4 )